Comunicati stampa

Guber supporta AWorld e la campagna ActNow di Nazioni Unite

Sottotitolo: Guber Banca ha aderito alla campagna “ActNow” promossa dalla start-up AWorld e
Nazioni Unite per combattere il cambiamento climatico. Il 25 settembre, ad un anno dalla nascita dell’App AWorld,
si terrà l’evento di lancio della campagna presso la Cascina Nascosta in Parco Sempione a Milano.

Un capofiliera aggregatore tra i102 Guber Banca disegna una capsule a misura di Assomoda

Assomoda – Best Showroom e Guber Banca disegnano la capsule del reverse factoring a favore della filiera della moda. La storica associazione si unisce all’iniziativa i102 e da capofiliera atipico innesca un processo virtuoso di cui potranno beneficiare le centinaia di aziende associate.

Mauro Cianti, Fondatore e CEO di Don The Fuller Jeans, è stato il designer dell’operazione catalizzando da un lato le necessità aggregate del settore e dall’altro, dopo aver agevolato la trasformazione di queste esigenze nel Decreto Rilancio, trovandone una realizzazione concreta nel progetto promosso da Guber, attraverso la messa a disposizione della propria piattaforma Anticipo102.
“Guber è visionaria: il reverse factoring è il grande valore aggiunto di un progetto che permetterà alle aziende della moda di avere accesso a liquidità immediata. Questo strumento pare ancora sconosciuto ai più del nostro settore, ma è rivoluzionario: i fornitori di un grande marchio possono chiedere a Guber di beneficiare del pagamento anticipato delle fatture emesse e, entro tre giorni dalla conferma da parte del capofiliera, ricevono il bonifico direttamente dalla banca. Un beneficio a favore dell’intero sistema”, sostiene Mauro Cianti.

Pensiero condiviso da Giulio Di Sabato, Fondatore di Sari Spazio Fashion Showroom, uno dei più importanti distributori di moda a livello internazionale, e Presidente di Assomoda e di Best Showroom: “Nel 2003 Assomoda è stata la prima associazione, nel mondo della moda, a dotarsi di un Codice Deontologico: un regolamento etico-comportamentale degli agenti rappresentanti e distributori di moda. Sulla linea di questi stessi principi vogliamo che si dia un aiuto ai colleghi e alle aziende che si trovano in un momento di difficoltà; un aiuto concreto e immediato che porterà nuova liquidità nelle casse dei protagonisti della filiera e che darà nuovo impulso all’economia e una speranza agli imprenditori coraggiosi. Le banche come Guber sono le uniche a poter salvare questo sistema”.

La storia di Guber Banca, d’altronde, si lega sin dall’inizio al sistema della moda: dai primi anni Novanta, infatti, si è occupata del recupero delle fatture insolute per le più prestigiose marche del settore. “Le aziende di abbigliamento e accessori ci hanno aiutato a crescere e a specializzarci nella gestione di situazioni anche molto delicate. Mi sento di dire che siamo sentimentalmente legati al fashion system e per questo ci siamo dedicati a un progetto su misura”, ha affermato Francesco Guarneri, co-fondatore e CEO di Guber.

Aggiunge Gian Enrico Gilardi, project leader di Guber Banca: “Lo spirito del progetto i102 è quello di sostenere tutte le filiere italiane, da quella agroalimentare a quella meccanica, dall’industria dell’arredo e del design all’automotive, grazie ad uno strumento interamente digitale che semplifica i processi e dà liquidità alle PMI. Il Made in Italy è sinonimo di competenza, innovazione, artigianalità e tutela delle nostre radici, e noi abbiamo il dovere di essere innovatori anche in ambito finanziario.”

 

Leggi l’articolo

Guber Banca: 102 imprenditori per immettere 1 miliardo di euro di liquidità nelle filiere italiane

Guber lancia il sito “i102”, un contenitore innovativo di storie imprenditoriali virtuose. L’iniziativa ha l’obiettivo di sottolineare quanto il ruolo del management sia fondamentale in questa fase di ripresa del paese e quanto un’imprenditoria italiana sostenibile possa aiutare la filiera dei fornitori, spesso piccole e medie imprese, ad avere un flusso di liquidità costante e in tempi brevi.

I protagonisti dell’imprenditoria italiana che hanno deciso di far parte del progetto i102 raccontano, attraverso il nuovo sito web, le loro aziende e il ruolo centrale che esse ricoprono lungo la filiera produttiva nazionale.

Oltre a contenere interviste e pagine personalizzate dedicate ai partner, il sito web contiene informazioni di dettaglio sul progetto: attraverso storie di successo e innovazione, il sito i102 vuole essere un modo per ispirare gli imprenditori a creare una rete di supporto reciproco, anche tramite l’utilizzo della piattaforma digitale di reverse factoring “Anticipo 102”. Il progetto infatti favorisce la costruzione di una community a sostegno delle piccole e medie imprese.

Matteo Marzotto è tra i primi imprenditori ad aver creduto nel progetto i102 diventandone ambassador e sottolineando la necessità di garantire continuità alla filiera attraverso una finanza responsabile. L’invito agli investitori è quello di passarsi il testimone dando vita a un network forte.

Francesco Guarneri CEO: “La crisi pandemica ha travolto il mondo. Noi imprenditori italiani abbiamo il dovere di restare uniti e aiutarci l’uno con l’altro. Possiamo ripartire e tornare a crescere se condividiamo l’idea di essere in un unico eco-sistema in cui tutti siamo attori importanti. Non contano le dimensioni di un’impresa: ciò che conta è la qualità del fare impresa. 

Per questo dobbiamo sostenere le nostre filiere produttive. Dobbiamo supportare il Made in Italy che è sinonimo di competenza, innovazione, artigianalità e tutela delle nostre radici. i102 è un progetto ambizioso che vuole coinvolgere gli imprenditori italiani che hanno a cuore il rilancio del nostro Paese, che cercano di fare quotidianamente il meglio per la propria azienda, il proprio territorio e i propri partner. Persone che sanno quanto sia importante la liquidità per un’azienda fornitrice, per poter andare avanti giorno per giorno, in maniera sana e competitiva.

i102 è un progetto interamente digitale che intende anche promuovere un nuovo modo di fare Banca, attraverso la semplificazione dei processi di pagamento dei fornitori e la riduzione dei costi finanziari. Un sistema che va a vantaggio di tutti e che potrà dare oltre 1 miliardo di euro alle piccole e medie imprese italiane.

Leggi l’articolo

Guber Banca: 102 imprenditori per immettere 1 miliardo di euro di liquidità nelle filiere italiane.

Guber Banca lancia “i 102” una iniziativa che vuole aggregare 102 imprenditori “capi-filiera” disponibili a supportare la piattaforma digitale di reverse factoring denominata “Anticipo 102” con l’obiettivo di immettere 1 miliardo di liquidità nelle filiere produttive italiane entro la fine del 2020.

Guber Banca acquista da Alba Leasing S.p.a. un portafoglio di crediti in sofferenza da circa 40 milioni di euro

Brescia, 25 Novembre 2019 – Guber Banca e Alba Leasing, primario operatore nel settore della locazione finanziaria, hanno finalizzato la cessione di un portafoglio di crediti con un gross book value di circa 40 milioni di euro (dato al 30 giugno 2019). In particolare, si tratta di crediti ceduti da Alba Leasing, derivanti esclusivamente da contratti di leasing risolti e regolati dal diritto italiano.

Il portafoglio è composto da 604 posizioni, le cui controparti sono prevalentemente corporate e il ruolo di Guber Banca sarà anche quello di servicer per la gestione del portafoglio.

Attualmente gli NPL in gestione a Guber Banca ammontano a circa 9 miliardi di euro.

“Operiamo anche nella gestione di crediti in sofferenza originati da contratti di leasing, la cui lavorazione richiede non solo capacità di gestire e valutare i valori di vendita e una significativa expertise ma anche un’industrializzazione di processo che massimizzi risultati, trasparenza e sicurezza” afferma Michele Zorzi, Direttore Commerciale & Sviluppo di Guber Banca.

“Questa operazione rappresenta un ulteriore passo nel processo di efficientamento della gestione del credito deteriorato da parte di Alba Leasing, perseguito attraverso una gestione industriale degli NPL in abbinamento a mirate cessioni con controparti di elevata affidabilità”, dichiara il Vice Direttore Generale di Alba Leasing, Stefano Corti.

L’incidenza dei non performing loan sui crediti lordi di Alba Leasing al 30 giugno di quest’anno è scesa ulteriormente, attestandosi al 14,7% rispetto alla media del mercato pari al 21,6%.

Guber Banca lancia Anticipo 102

La prima piattaforma digitale pensata per dare sostegno e credito alle PMI

Brescia, 29 ottobre 2019 – Guber Banca lancia Anticipo102, un prodotto innovativo pensato per facilitare il credito di filiera delle PMI. La nuova piattaforma è stata presentata durante la tavola rotonda “Finanza Digitale – È Possibile giocare d’anticipo?” che si è tenuta a Brescia davanti a una platea di imprenditori e professionisti.

Con questo nuovo prodotto, interamente digitale, Guber Banca continua il proprio percorso di crescita nell’ambito del digital banking e si pone, in questo modo, al fianco delle PMI che vogliono crescere e cogliere le opportunità offerte dall’innovazione tecnologica.

Durante il dibattito sono stati discussi alcuni dati che fotografano la crescita delle PMI italiane evidenziando il ruolo essenziale che svolgono per l’economia italiana.

Secondo il rapporto Cerved 2018, le circa 150 mila piccole e medie imprese presenti sul territorio hanno movimentato un giro di affari di 886 miliardi di euro, con un valore aggiunto di 212 miliardi, pari al 12,6% del Pil. La centralità di questo settore, che occupa circa 4 milioni di lavoratori, va sostenuta e stimolata verso livelli di redditività ancora più alti. L’innovazione è uno degli strumenti trainanti di questo buono stato di salute e, considerando la rivoluzione digitale in corso, lo sarà sempre di più.

Partendo dall’analisi di questo scenario Guber Banca ha ideato Anticipo102: una piattaforma di invoice trading (acquisto fatture) innovativa e semplice, oltre che dal punto di vista tecnologico, anche sotto il profilo della trasparenza. Anticipo102 infatti fornisce al cedente un prezzo di cessione delle proprie fatture omnicomprensivo, che non prevede ulteriori spese e commissioni.

“Il vero successo di Anticipo102 sarà quando riusciremo a trasformare un prodotto finanziario di acquisto fatture in un servizio di sconto commerciale: momento in cui la banca si mette al fianco dell’imprenditore nel fare azienda” – commenta Michele Zorzi, Direttore Commerciale e Sviluppo di Guber Banca.

Guber Banca acquista ReStar Una nuova sfida nel Real Estate

Brescia, 28 ottobre 2019 – Si è finalizzato oggi l’acquisto da parte di Guber Banca di ReStar S.r.l., piattaforma specializzata nella origination e gestione di investimenti real estate nell’ambito dei crediti deteriorati. Restar verrà fusa in Guber Banca e diventerà il dipartimento di Real Estate della banca.

«Dopo anni di proficua collaborazione, sono onorata di entrare a far parte di una realtà storicamente solida e prospetticamente orientata a nuovi ambiziosi progetti nell’ambito della trasformazione digitale finanziaria, ha sottolineato Mirja Cartia d’Asero, CEO & Co-founder di ReStar, nel suo nuovo ruolo di Head of Real Estate di Guber Banca. Il team ha
raccolto con entusiasmo la nuova sfida orientata in particolare allo sviluppo dell’area UTP».

L’acquisizione e la fusione sono parte del più ampio processo di innovazione e crescita di Guber Banca volto a valorizzare le attuali sinergie operative, anche a seguito dell’ingresso dall’aprile 2017 di Varde Partners nel capitale sociale di Guber Banca S.p.a,.

Guber Banca ne uscirà quindi rafforzata nelle competenze real estate, integrando la pluriennale esperienza negli investimenti e nella gestione del credito, al comprovato know-how di ReStar nelle operazioni immobiliari complesse.

Guber Banca e Barclays acquistano un portafoglio di crediti in sofferenza per un valore complessivo di circa €210 milioni

Brescia, 26 luglio 2019 – GAIA SPV S.r.l., un veicolo per la cartolarizzazione finanziato da Guber Banca SpA e Barclays Bank plc, annunciano di aver raggiunto un accordo con UniCredit per l’acquisizione di un portafoglio di crediti in sofferenza dal valore complessivo di circa €210 milioni (GBV). I crediti acquisiti derivano da contratti di credito chirografario verso piccole e medie imprese italiane.

Guber Banca svolgerà, inoltre, il ruolo di servicer del portafoglio.

Forte della sua esperienza ultraventennale nella gestione dei crediti in sofferenza, Guber Banca è specializzata nell’attività di servicing e nell’acquisto diretto di portafogli, anche in partnership con investitori terzi. Da inizio anno la Banca ha infatti concluso otto acquisizioni di portafogli NPL per un valore nominale di circa €2 miliardi.

Guber Banca acquista tre portafogli di crediti in sofferenza per un valore complessivo di oltre 350 milioni di euro

Brescia, 28 maggio 2019 – Guber Banca SpA annuncia l’acquisizione di tre portafogli per un valore nominale complessivo di oltre 350 milioni di Euro sul mercato secondario.

I portafogli presentano una composizione mista, definita da:

  • una componente chirografaria (i cui crediti sono derivanti da prestiti al consumo e carte di credito) con un GBV di Euro 327,5 mln per circa 46 mila posizioni sul territorio nazionale;
  • una componente ipotecaria, dal valore lordo di Euro 23,9 mln pari a 30 posizioni localizzate prevalentemente in Emilia Romagna e in Lombardia. Forte della sua esperienza ultraventennale nella gestione dei crediti in sofferenza, Guber Banca è specializzata nell’attività di servicing e nell’acquisto diretto di portafogli, anche in partnership con investitori terzi. Federico Guarneri, responsabile divisione Crediti Bancari di Guber Banca, ha commentato: “Con questa operazione, Guber Banca prosegue nel percorso di consolidamento della sua strategia di business. Da inizio anno la Banca ha infatti concluso cinque acquisizioni di portafogli NPL per un valore nominale di oltre 1 miliardo di Euro confermando il focus nel settore distressed e ponendo delle solide basi per lo sviluppo di future iniziative anche nell’ ambito dei crediti in bonis, come il factoring di imminente lancio”.