News

Guber accoglie i migranti ucraini

Guber Banca ha deciso di supportare concretamente il progetto di accoglienza avviato dal Consorzio Cascina Clarabella

Guber Banca, in collaborazione con Fondazione Etica e Fondazione FOQUS, lancia D102+

Guber Banca, in collaborazione con Fondazione Etica e Fondazione FOQUS, lancia D102+, il primo vincolo del conto deposito dedicato a progetti di innovazione a impatto sociale.

Il risparmio privato viene remunerato e potenziato attraverso la creazione di valore pubblico per l’intera comunità, all’insegna della sostenibilità.

Guber supporta AWorld e la campagna ActNow di Nazioni Unite

Guber Banca ha aderito alla campagna “ActNow” promossa dalla start-up AWorld e
Nazioni Unite per combattere il cambiamento climatico. Il 25 settembre, ad un anno dalla nascita dell’App AWorld,
si terrà l’evento di lancio della campagna presso la Cascina Nascosta in Parco Sempione a Milano.

Comunicazione

“Con riferimento all’articolo apparso su MF nella giornata di venerdì 10 u.s., in cui si riportava la notizia che Värde avesse avviato un processo per la cessione della propria partecipazione in Guber Banca, il Fondo smentisce tale circostanza.
Com’è logico nella gestione di un fondo, tale quota verrà ceduta, in futuro, ma con tempistiche e modalità che non trovano fondamento in quanto riportato nel citato articolo”.

Questa la dichiarazione di Francisco Milone, membro del Consiglio di Amministrazione e partner di Värde Partners.

Per Guber Banca arriva l’upgrade di Fitch.

Guber incassa l’upgrade di Fitch Ratings che ha aggiornato il report sulle valutazioni della Banca in qualità di Special Servicer. L’agenzia ha apprezzato il rafforzamento del sistema dei controlli interni e di una solida gestione dei processi di recupero, che dimostrano un alto livello di competenza.

Leggi l’articolo

Guber Banca: 102 imprenditori per immettere 1 miliardo di euro di liquidità nelle filiere italiane

Guber lancia il sito “i102”, un contenitore innovativo di storie imprenditoriali virtuose. L’iniziativa ha l’obiettivo di sottolineare quanto il ruolo del management sia fondamentale in questa fase di ripresa del paese e quanto un’imprenditoria italiana sostenibile possa aiutare la filiera dei fornitori, spesso piccole e medie imprese, ad avere un flusso di liquidità costante e in tempi brevi.

I protagonisti dell’imprenditoria italiana che hanno deciso di far parte del progetto i102 raccontano, attraverso il nuovo sito web, le loro aziende e il ruolo centrale che esse ricoprono lungo la filiera produttiva nazionale.

Oltre a contenere interviste e pagine personalizzate dedicate ai partner, il sito web contiene informazioni di dettaglio sul progetto: attraverso storie di successo e innovazione, il sito i102 vuole essere un modo per ispirare gli imprenditori a creare una rete di supporto reciproco, anche tramite l’utilizzo della piattaforma digitale di reverse factoring “Anticipo 102”. Il progetto infatti favorisce la costruzione di una community a sostegno delle piccole e medie imprese.

Matteo Marzotto è tra i primi imprenditori ad aver creduto nel progetto i102 diventandone ambassador e sottolineando la necessità di garantire continuità alla filiera attraverso una finanza responsabile. L’invito agli investitori è quello di passarsi il testimone dando vita a un network forte.

Francesco Guarneri CEO: “La crisi pandemica ha travolto il mondo. Noi imprenditori italiani abbiamo il dovere di restare uniti e aiutarci l’uno con l’altro. Possiamo ripartire e tornare a crescere se condividiamo l’idea di essere in un unico eco-sistema in cui tutti siamo attori importanti. Non contano le dimensioni di un’impresa: ciò che conta è la qualità del fare impresa. 

Per questo dobbiamo sostenere le nostre filiere produttive. Dobbiamo supportare il Made in Italy che è sinonimo di competenza, innovazione, artigianalità e tutela delle nostre radici. i102 è un progetto ambizioso che vuole coinvolgere gli imprenditori italiani che hanno a cuore il rilancio del nostro Paese, che cercano di fare quotidianamente il meglio per la propria azienda, il proprio territorio e i propri partner. Persone che sanno quanto sia importante la liquidità per un’azienda fornitrice, per poter andare avanti giorno per giorno, in maniera sana e competitiva.

i102 è un progetto interamente digitale che intende anche promuovere un nuovo modo di fare Banca, attraverso la semplificazione dei processi di pagamento dei fornitori e la riduzione dei costi finanziari. Un sistema che va a vantaggio di tutti e che potrà dare oltre 1 miliardo di euro alle piccole e medie imprese italiane.

Leggi l’articolo

Mps e le pressioni per la bad bank, ma il Tesoro vuole la privatizzazione

Francesco Guarneri, che dal 1991 guida Guber Banca nel recupero dei crediti, stima un impatto ritardato, e maggiore per le aziende entrate nel lockdown in condizioni già fragili. «Il Covid promette di fare in economia quel che ha fatto in campo medico: colpire i soggetti deboli, le imprese con problemi pregressi.
Più che le sofferenze, saranno le esposizioni in bonis e le inadempienze probabili la maggiore sfida per le banche: anche perché sono quelle che richiedono più attenzione, risorse e risposte pronte».

Guber Banca: 102 imprenditori per immettere 1 miliardo di euro di liquidità nelle filiere italiane.

Guber Banca lancia “i 102” una iniziativa che vuole aggregare 102 imprenditori “capi-filiera” disponibili a supportare la piattaforma digitale di reverse factoring denominata “Anticipo 102” con l’obiettivo di immettere 1 miliardo di liquidità nelle filiere produttive italiane entro la fine del 2020.